Cerca

Come scegliere il parquet perfetto: guida agli abbinamenti di texture e colori

Regalare a un ambiente la giusta atmosfera vuol dire scegliere e combinare con attenzione tra loro i colori, le superfici, le texture dei materiali, specie quelli pregiati come i legni per parquet.

Spesso non è facile orientarsi: magari hai un’idea in testa ma hai difficoltà a capire come realizzarla. Senza una giusta guida non è raro rimanere bloccati dall’indecisione, o fare scelte molto sicure, che però non ci soddisfano davvero.

Certo è difficile sbagliare con parquet come quelli di Sild, che hanno una qualità estetica così alta da non poter passare inosservata. Ma per quel tocco in più, che rende un ambiente davvero personale e vicino ai proprio gusti ed esigenze, può servire un aiuto.

Ecco allora che abbiamo raccolto qualche spunto su come accompagnare al meglio la naturale bellezza della nostra gamma di parquet per raggiungere proprio l’effetto che cercavi.

 

Il colore del parquet: come sceglierlo e come abbinarlo

Anche se a volte non gli diamo l’importanza che merita, il parquet è un elemento determinante per il design di un ambiente. Per questo la scelta dell’essenza, e quindi della tonalità di colore, è così importante per dare il “tono” di uno spazio: il parquet è un vero elemento d’arredo, anzi forse il più importante.

D’altronde il pavimento deve convivere in maniera armonica con tutto ciò che va a definire il carattere di uno spazio: il colore e la finitura delle pareti, i mobili, l’illuminazione, i complementi d’arredo. Riuscire ad abbinare il tutto per ottenere un effetto coerente e armonico può sembrare complesso. Ecco allora qualche suggerimento utile.

I colori chiari

 

Una tendenza del design degli ultimi anni è stata quella di inserire il parquet in ambienti moderni e minimalisti, lontani dal contesto storico e rustico a cui per tradizione lo associamo. Per questo abbiamo assistito a una grande crescita dei legni con cui ottenere tonalità chiare, a volte persino fredde.

I legni chiari sono comunque destinati a rimanere una delle scelte più amate, perché sono eleganti, versatili e luminosi. Questa caratteristica è importante quando dobbiamo allestire ambienti piccoli o che godono di poca luce, perché un pavimento chiaro è un alleato importante per rischiarare uno spazio.

Il rovere

Tra le essenze più apprezzate per i parquet chiari c’è sicuramente il rovere; SILD interpreta questa essenza nelle collezioni Priamo ed Ettore. La prima non prevede trattamenti, quindi non interveniamo sul colore del legno. È la finitura, in questo caso, a conferire un tono diverso al parquet. Se Priamo Nature mantiene il biondo miele caratteristico del rovere, nelle finiture Nebula ed Extra – Nebula va progressivamente ad acquisire una tinta meno satura, che arriva quasi al bianco.

Queste due ultime varianti, quindi, si sposano molto bene con un arredo moderno e minimale, ma anche con uno stile nordic-chic. Vanno d’accordo con mobili decisamente chiari o scuri e con i materiali industriali. Per le pareti i colori più in sintonia sono quelli neutri ma caldi, come il rosa taupe o il grigio tortora; un’opzione sempre valida è il bianco. Se invece vuoi osare un po’ di più puoi accostarlo anche a gamme fredde: il blu o il verde, magari declinate nei toni dell’azzurro cielo e del verde salvia.

La collezione Ettore, invece, propone un rovere che, attraverso il bio trattamento, perde le sue tonalità più calde. Si accentuano così i toni di marrone presenti in questa essenza, e la componente fredda, specie se si sceglie la finitura Nebula; al contrario la finitura Nature mantiene un tono più caldo.

Il parquet Ettore esalta ambienti moderni ma che non rinunciano al calore di un’atmosfera rustica, in cui predominano tonalità naturali, palette di colori terrosi come ruggine, terracotta e fango.

Il larice (in una declinazione sorprendente)

Tra i parquet dai toni chiari e chiarissimi merita un discorso a parte il nostro larice bio Achille, con finitura gessato. Il trattamento artigianale a gesso regala a quest’essenza dalle tonalità profonde l’aspetto caratteristico dello stile shabby chic. In questo caso l’abbinamento più azzeccato è quello ai colori scuri e intesi dell’arredo vintage, alleggeriti da gamme di colori pastello e finiture opache.

I colori intensi:

Tra le tendenze che hanno cominciato ad affermarsi nel corso del 2022, e che di certo si svilupperanno nei prossimi anni, c’è quella al ritorno dei colori più classici del parquet.

La ricerca di una maggior sintonia con la natura, anche per quanto riguarda le scelte di design, porta con sé il gusto per le tonalità calde e intense tipiche delle più belle essenze europee. Colori che vanno dal sabbia al miele, e arrivano al caramello, danno agli spazi un carattere deciso.

Le collezioni SILD esplorano queste gamme attraverso essenze di grande fascino. Come il castagno di Ulisse o il larice di Achille: tutte e due caratterizzate da tonalità brune: più delicate nel castagno, più accentuate nel Larice. Tutte e due possono avere un effetto caldo nella versione Nature o leggermente più freddo nella finitura Nebula; questa in particolare attutisce la fiammatura rossastra del larice e lo rende perfetto per ambienti sia vintage che moderni.

Parquet come questi si accordano a gamme fredde, anche molto decise, e stanno bene con colori come il blu navy o il verde bosco.

Invece la tonalità più uniforme dai riflessi color miele tipica dell’Acacia, protagonista della collezione Aiace, è perfetta per intonarsi con armonie calde e naturali. Dai rosa antichi alle tonalità della sabbia, della corda, fino al nocciola.

Una tonalità esclusiva:

I colori di cui abbiamo parlato sinora sono di certo molto interessanti e sono tra i più caratteristici per un parquet realizzato con essenze di alta qualità.

Ma ci sono alcuni casi in cui un ambiente, che sia domestico oppure lo spazio di un punto vendita, sembra aver bisogno di un elemento forte e originale, per realizzare uno stile unico.

In una situazione del genere la miglior scelta può essere quella di affidarsi ai capolavori che solo la natura e il tempo, insieme, riescono a creare. Vere opere uniche, che a noi di SILD piace scovare e valorizzare in una collezione come Chronos: una Limited Edition in Rovere centenario ricavato da travi di recupero.

Per questo parquet utilizziamo un legno che può avere anche 300/400 anni; la storia regala così alle tavole un colore del tutto singolare, e la presenza di imperfezioni che lo rendono impossibile da imitare.

Un elemento così prestigioso merita di essere valorizzato a pieno e di prendere il centro della scena: un abbinamento di accordo armonico può garantirgli la giusta importanza.

Scegliere la giusta texture per il parquet

Scegliere un parquet significa non soltanto abbinare un colore a quelli che desideriamo inserire nel design di un ambiente. Per sua natura il legno ha una trama tridimensionale, un effetto materico che dà pregio al materiale.

Questo elemento, che possiamo definire texture, è ciò che rende unica ogni essenza. La dimensione delle fibre, l’andamento e la frequenza delle venature, sono ciò che la natura ha creato man mano che l’albero si sviluppava e racchiudono tutta la sua storia.

Gli effetti di tessitura materica possono essere in qualche modo accompagnati, o esaltati, o ancora smorzati dalla lavorazione. Qui da SILD amiamo lavorare le essenze per dar loro un carattere ancora più interessante: le finiture spazzolate esaltano le tessiture naturali. Il “taglio sega”, disponibile per le collezioni Priamo, Ettore, Ulisse e Achille aggiunge un ulteriore elemento di texture: visto da particolari angolazioni l’effetto dato dal taglio della sega caratterizza il pavimento con delle strisce trasversali.

Questa lavorazione dona al parquet uno stile più grezzo, più forte, sottolinea l’aspetto ruvido del legno. Dona quindi all’ambiente un aspetto autentico e concreto.

Scegliere un parquet con una texture importante significa allora puntare tutto sul carattere della pavimentazione: può essere una scelta vincente in un ambiente rustico, ma anche di recupero industriale o con accenti post-moderni.

Texture più uniformi, invece, sono perfette per valorizzare ogni altro elemento di arredo, senza sovrastare il carattere del design dell’ambiente.

Scegliere il giusto parquet è una questione di qualità

La regola per scegliere il giusto parquet? Quasi di sicuro non esiste. Di certo, però, quello che può fare la differenza è la qualità del legno che viene impiegato e la cura nella lavorazione. Tutto quello che puoi trovare da SILD.

E se ancora hai dei dubbi su come scegliere il giusto colore o la giusta texture perché i tuoi ambienti siano proprio come li immagini, da noi trovi tutta la consulenza che ti serve. Contattaci, siamo felici di aiutarti!

Cerca

Articoli recenti

Contattaci per saperne di più

Torna in alto